KPT si ritira da Curafutura: Implicazioni sull’Impegno continuato per il Miglioramento del Sistema Sanitario Svizzero

Nel corso degli ultimi dieci anni, la partnership tra curafutura e KPT ha rappresentato un solido pilastro per l’advocacy e la riforma nel sistema sanitario svizzero. Tuttavia, con un comunicato ufficiale, KPT ha annunciato il suo ritiro da curafutura entro la fine del 2024. Mentre il presidente di curafutura, Konrad Graber, ha espresso rammarico per questa decisione, emerge un chiaro impegno a perseguire riforme essenziali per il bene del sistema sanitario nazionale.

Il ritiro di KPT, sebbene accolto con dispiacere, non intacca la determinazione di curafutura nell’implementare tre progetti chiave. Il finanziamento uniforme EFAS, la revisione del tariffario medico attraverso TARDOC e la rivalutazione dei margini di distribuzione dei medicamenti per promuovere l’uso dei generici sono tutti progetti in procinto di realizzazione. Questi sforzi continuano nonostante il ritorno al 40% degli assicurati, una massa critica che inizialmente aveva ispirato l’avvio di curafutura.

Konrad Graber ha ringraziato KPT per il decennio di sostegno e collaborazione, evidenziando la determinazione di curafutura nel perseguire il miglioramento del sistema sanitario. Tuttavia, la decisione di KPT potrebbe avere conseguenze, potendo influenzare la qualità e l’accessibilità dei servizi offerti agli assicurati.

Nonostante questo colpo alla coesione del settore, curafutura mantiene un approccio positivo, focalizzandosi sull’approvazione imminente del finanziamento uniforme EFAS e sull’appoggio unanime al nuovo tariffario medico TARDOC. La revisione dei margini di distribuzione dei medicamenti, con l’obiettivo di favorire l’uso dei generici, è un ulteriore passo verso l’equilibrio tra qualità e costi sostenibili.

In conclusione, mentre la separazione da KPT rappresenta una svolta significativa, curafutura rinnova il suo impegno a garantire prestazioni di alta qualità e a promuovere una collaborazione efficace tra fornitori di servizi e assicuratori. La scelta di KPT di abbandonare la partnership potrebbe avere conseguenze, ma l’impegno indomito di curafutura a migliorare il sistema sanitario svizzero resta inalterato.